VARIEnovità, curiosità e utilità

92° anniversario della morte di Mikao Usui

Tomba di Mikao Usui a Tōkyō

Mikao Usui ⎡臼井甕男⎦, creatore della SHIN SHIN KAIZEN USUI REIKI RYŌHŌ ⎡心身改善臼井靈氣療法⎦ cioè "Terapia Reiki Usui per il miglioramento del corpo e della mente" e fondatore della USUI REIKI RYŌHŌ GAKKAI, "Società della Terapia Reiki Usui", morì il 9 marzo 1926 per un'emorragia cerebrale avuta durante un seminario, all'età di 62 anni.

Mikao Usui era nato il 15 agosto 1865 a Taniai, nella prefettura di Gifu (nel Giappone centrale).
Nella sua vita svolse diversi lavori: servizio civile, impiegato, giornalista, missionario religioso, insegnante per la riabilitazione dei carcerati, segretario privato del Ministro degli Affari Esteri, il conte Gotō Shinpei. Fu grazie a questa carica che Usui poté viaggiare e studiare molto fra cui: storia, medicina, chiropratica, fisionomia, psicologia, buddhismo, cristianesimo.
Finito l'incarico con il Ministro Shinpei, Usui senseisi mise in affari in proprio ma fallì. Fù così che si mise alla ricerca del Senso della Vita, cioè l’ottenimento del “An Jin Ryu Mei”, lo stato di completa pace interiore. Nel 1919 decise di studiare il Buddhismo Zen in un tempio a Kyōto dove rimase 3 anni, dopo dei quali non aveva ancora ottenuto una risposta.
A questo punto il suo maestro Zen gli suggerì che, per avere la risposta che cercava, doveva essere in punto di morte. Nel 1922 Mikao Usui si recò allora sul monte sacro Kurama, per prepararsi a morire. Dopo circa venti giorni di digiuno, Mikao Usui sentì la testa trafitta da un fulmine e cadde svenuto.
Quando si risvegliò, capì di aver avuto la risposta che tanto cercava e si mise a correre giù dal monte per dare la buona notizia al suo maestro Zen. Nella foga, inciampò in una roccia e si ruppe un'unghia, d'istinto portò le mani sulla ferita che all'istante si rimarginò. Fu così che Mikao Usui si rese conto che poteva usare le mani per guarire utilizzando l'Energia Vitale ricevuta in dono dall'Universo.
Elaborò quindi una tecnica per fare in modo che già dopo 2 giorni si potesse praticare la terapia Reiki che consiste in un trattamento fisico (e non spirituale), come lui stesso spiegò e scrisse nel KOKAI DENJU.

Mikao Usui si rese conto però che nonostante guarisse le persone con la terapia Reiki, queste ritornavano sempre con nuovi malanni. Capì quindi che, per guarire definitivamente le persone, doveva anche cambiare il loro modo di pensare. Fu per questo motivo che scrisse i GOKAI ⎡五戒⎦, "5 Principi":

SOLO PER OGGI:
  1. NON TI ARRABBIARE
  2. NON TI PREOCCUPARE
  3. SII GRATO
  4. SVOLGI I TUOI DOVERI CON IMPEGNO
  5. SII GENTILE CON GLI ALTRI

Adesso è alla base di ogni terapia olistica, ma la sua idea che mente e corpo fossero strettamente legati e componessero un tutt'uno, era completamente innovativa all'epoca in Giappone.
Mikao Usui formò 20 maestri abilitati all'insegnamento. Uno di questi era il dott. Chūjirō Hayashi, medico, grazie al quale il numero dei praticanti la terapia Reiki arrivò a 1 milione alla fine degli anni '30 in Giappone. Tutto cambiò con l'attacco a Pearl Harbour (Hawaii, USA) da parte della Marina Imperiale Giapponese... Per conoscere il seguito, venite al mio prossimo seminario ZENKI (Shoden), l'insegnamento base di Jikiden Reiki, che si svolgerà a Milano il 26 e 27 aprile 2018. Per informazioni e prenotazioni: info@reikioriginale.com

FOTO: Tomba di Mikao Usui presso il cimitero buddhista di Umezato (Suginamiku, Tōkyō) - © 2017 Reiki Originale ®