VARIEnovità, curiosità e utilità

SHIATSU ⎡指圧⎦

Shiatsu

Il termine shiatsu, che significa "digito pressione", fu coniato dal giapponese Tenpeki Tamai che nel 1919 pubblicò il libro SHIATSU HO ⎡指圧法⎦ "Il metodo Shiatsu" (nel riquadro a sinistra della foto è illustrata una pagina del libro).

Inizialmente era solo l'ennesima TEATE ⎡手当て⎦, terapia con l'applicazione delle mani in uso all'epoca in Giappone.

Fu Tokujiro Namikoshi (浪越徳治郎, 1905-2000), che già nel 1912, all'età di 7 anni, aveva curato la madre con la digito pressione (chiamata da lui anpaku), che nel 1925 aprì la prima clinica di Shiatsu e nel 1940 aprì la prima scuola di Shiatsu a Tōkyō, chiamata oggi "Japan Shiatsu College".

Namikoshi sensei, che fu il primo a sviluppare un sistema ben strutturato di applicazione e di insegnamento dello Shiatsu, divenne inoltre famoso per aver avuto come cliente Marilyn Monroe, che si recò in Giappone nel 1954 in viaggio di nozze.
Nel 1957 lo Shiatsu di Namikoshi sensei venne tolto dalla categoria "massaggi" e ufficialmente riconosciuto come terapia a sé stante.
Nel 1964 venne inoltre legalizzato dal Ministero della Salute e del Benessere giapponese.

Seguirono molte e diverse rielaborazioni della terapia Shiatsu (la più famosa è quella di Shizuto Masunaga) ma l'unica riconosciuta "legalmente" in Giappone rimane quella di Tokujiro Namikoshi.

NOTA
Fare attenzione a non scrivere "shatsu" senza la i, perché così la parola significa "camicia".